• Distance Instructions
Label

Ciclovia Madonna Ghisallo

  • Distance 57.00 km
  • Time 0 s
  • Speed 0.0 km/h
  • Min altitude 0 m
  • Peak 755 m
  • Climb 14 m
  • Descent 0 m
(0)
Dicembre 20, 2018
Joe

DATI

Provincia: Lecco
Partenza: Valmadrera – Loc. Parè
Arrivo: Valmadrera – Loc. Parè
Distanza: 57 km
Dislivello:
Periodo consigliato: Tutto l’anno

INFO UTILI

Ristorante
via Garibaldi 56
Sondrio
Tel: 00000000

DESCRIZIONE

Il Ghisallo è una tappa forzata per gli amanti del ciclismo, con il Santuario della Madonna del Ghisallo e il museo del ciclismo, con cimeli storici.
Partenza: Valmadrera – Loc. Parè Percorso ad anello

Il percorso rappresenta una sorta di “tappa forzata” per gli amanti del ciclismo, così come la visita al Santuario della Madonna del Ghisallo, patrona dei ciclisti dal 1949. Il Santuario oggi è sede di un piccolo museo tematico, che conserva al suo interno biciclette storiche da gara e vari cimeli storici.
Il percorso ad anello è riservato a ciclisti mediamente allenati. La prima parte segue rapidamente la costa del lago di Como in direzione Lecco-Bellagio, piacevolmente ombreggiata anche in estate, perfetta per un buon riscaldamento. Da Bellagio si affronta il versante più ostico del Ghisallo, per i primi km la pendenza non da tregua, con punte di dislivello che sfiorano il 14%. Veloce ed emozionante la discesa verso Barni, Asso ed Erba. Da qui per strade trafficate si torna a Lecco.

Raccomandazioni per tutti i ciclisti – Da non trascurare! 
Le tracce disponibili sul nostro sito sono rilevate dai nostri collaboratori, volontari e/o da persone esterne al nostro staff. Talvolta i percorsi sono digitalizzati, ovvero tracciati tramite sistemi informativi geografici su mappe digitali e foto aeree, sulla base di informazioni comunicate dagli escursionisti. Qualunque sia la tecnica di elaborazione, le tracce GPS possono contenere errori dovuti agli strumenti utilizzati, oppure alle modalità di rilevo o tracciatura. Inoltre le condizioni dei percorsi possono cambiare nel tempo anche in modo significativo, a causa della vegetazione, dell’innevamento, del dissesto idrogeologico, di lavori stradali, ecc. Quindi le tracce GPS devono essere considerate come un’informazione indicativa, esattamente come le informazioni contenute da una qualunque mappa topografica. In particolare le tracce vanno usate con la massima attenzione nei casi di scarsa visibilità e di condizioni atmosferiche avverse.

Invitiamo chiunque utilizzi le tracce pubblicate sul nostro sito a prestare la massima attenzione nell’utilizzo delle informazioni, l’utilizzo della bicicletta può essere un’attività pericolosa: verranno indicati passaggi che sono particolarmente esposti, ma è ovvio che una caduta anche su un piccolo scalino può causare danni irreversibili. Perciò non affidatevi agli strumenti GPS in modo acritico, perché è possibile che, senza che ne siamo a conoscenza, gli itinerari interessino proprietà private, o tratti potenzialmente pericolosi per la presenza di traffico veicolare o per i rischi di cadute accidentali (ad esempio canali privi di protezioni, tratti esposti in montagna, ecc.). Percorrete gli itinerari descritti sotto la vostra esclusiva responsabilità: usate tutta la prudenza necessaria e valutate bene le vostre capacità prima di intraprendere qualsiasi tracciato. PercorsiBike declina ogni responsabilità per qualunque tipo di problema o incidente che dovesse accadere lungo i percorsi scaricabili dal sito.

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica perché viene aggiornato senza nessuna periodicità. Pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n. 62 del 7.03.2001.