Copy the following HTML iframe code to your website:

  • Distance Instructions
Label

Discesa dal monte Porcile a Pian di Fieno.gpx

  • Distance 0.00 m
  • Time 0 s
  • Speed 0.0 km/h
  • Min altitude 0 m
  • Peak 0 m
  • Climb 0 m
  • Descent 0 m
(0)
Dicembre 19, 2018 10:39 am
Joe

DATI

Provincia:
Partenza: Monte Porcile
Arrivo: Pian di Fieno
Distanza: 39 km
Dislivello: 980 m
Periodo consigliato: Da marzo a novembre

INFO UTILI

Ristorante
via Garibaldi 56
Sondrio
Tel: 00000000

DESCRIZIONE

Aggiornamento: 2/2007
Punto di partenza: monte Porcile
Come arrivare: Il monte è raggiunto dall’itinerario 5 e dall’itinerario 8.
Itinerario.
Dal termine della strada sotto alla vetta scendiamo e superiamo la strada che va alle antenne. Poco dopo arriviamo ad incrociare la strada che va a sinistra in un ampio piazzale (km 1).
Attraversato il piazzale troviamo il sentiero segnalato che scende al passo Broccheie (km 2). Schizzo.
Proseguiamo oltre il passo attraversando il versante orientale del monte Capra. Il vecchio sentiero è ora sostituito da una stradina forestale che permette di restare sempre in sella.
Al Colle Arena cambiamo versante e raggiungiamo rapidamente una visibile linea elettrica (km 3,2).
Immediatamente prima del traliccio svoltiamo a destra e seguiamo la strada per una decina di metri. Svoltiamo a destra entrando nel pascolo. Proseguiamo restando sotto ai cavi ENEL. Prima del traliccio successivo troviamo a destra l’inizio di una strada dissestata.
La seguiamo in discesa con difficoltà a causa della pendenza e delle pietre mobili. Scendendo il percorso diviene meno difficile ed arriviamo ad una casetta (km 5,4) dove la mulattiera diventa strada.
Scendiamo arrivando ai piedi di un colletto che raggiungiamo in salita (km 6,2).
La strada prosegue in discesa e ci porta a Statale (km 8). Svoltiamo a destra e subito a sinistra, senza entrare in paese. Arrivati sulla provinciale scendiamo a sinistra e raggiungiamo un incrocio posto su un tornante (km 8,7). Svoltiamo a sinistra.
La strada diventa sterrata dopo due ponticelli, effettua una leggera salita poi prosegue in agevole discesa fino alle porte di Cassagna (km 12,2).
Svoltiamo a destra entrando nel piazzale, attraversiamo un portico e superiamo la breve scala che sale ad una minuscola piazzetta. Proseguiamo diritti nel vicolo che scende uscendo dalle case.
E’ l’inizio della meravigliosa mulattiera lastricata che scende a scalini di pietra e raggiunge l’agile ponte (km 12,8) sulla forra.
Raggiunto l´asfalto saliamo a destra, superiamo Nascio e scendiamo con numerosi tornanti fino a raggiungere la provinciale (km 15,3).
Pian di Fieno è a sinistra a 350 metri.
Dislivello: – 980 m (esclusa la vetta).
Ciclabilità: 99% (esclusa la vetta).
Asfalto: 27%
Osservazioni:

 

Amici pedalatori non trascurate questo appello.
La mtb può essere un’attività pericolosa: io indico qualche passaggio che mi è parso particolarmente esposto, ma è ovvio che una caduta anche su un piccolo scalino può fare un sacco di danni. Percorrete gli itinerari descritti sotto la vostra esclusiva responsabilità: usate tutta la prudenza necessaria e valutate bene le vostre capacità prima di cacciarvi nei guai.

Raccomandazioni per tutti i ciclisti – Da non trascurare! 
Le tracce disponibili sul nostro sito sono rilevate dai nostri collaboratori, volontari e/o da persone esterne al nostro staff. Talvolta i percorsi sono digitalizzati, ovvero tracciati tramite sistemi informativi geografici su mappe digitali e foto aeree, sulla base di informazioni comunicate dagli escursionisti. Qualunque sia la tecnica di elaborazione, le tracce GPS possono contenere errori dovuti agli strumenti utilizzati, oppure alle modalità di rilevo o tracciatura. Inoltre le condizioni dei percorsi possono cambiare nel tempo anche in modo significativo, a causa della vegetazione, dell’innevamento, del dissesto idrogeologico, di lavori stradali, ecc. Quindi le tracce GPS devono essere considerate come un’informazione indicativa, esattamente come le informazioni contenute da una qualunque mappa topografica. In particolare le tracce vanno usate con la massima attenzione nei casi di scarsa visibilità e di condizioni atmosferiche avverse.

Invitiamo chiunque utilizzi le tracce pubblicate sul nostro sito a prestare la massima attenzione nell’utilizzo delle informazioni, l’utilizzo della bicicletta può essere un’attività pericolosa: verranno indicati passaggi che sono particolarmente esposti, ma è ovvio che una caduta anche su un piccolo scalino può causare danni irreversibili. Perciò non affidatevi agli strumenti GPS in modo acritico, perché è possibile che, senza che ne siamo a conoscenza, gli itinerari interessino proprietà private, o tratti potenzialmente pericolosi per la presenza di traffico veicolare o per i rischi di cadute accidentali (ad esempio canali privi di protezioni, tratti esposti in montagna, ecc.). Percorrete gli itinerari descritti sotto la vostra esclusiva responsabilità: usate tutta la prudenza necessaria e valutate bene le vostre capacità prima di intraprendere qualsiasi tracciato.
PercorsiBike declina ogni responsabilità per qualunque tipo di problema o incidente che dovesse accadere lungo i percorsi scaricabili dal sito.

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica perché viene aggiornato senza nessuna periodicità. Pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n. 62 del 7.03.2001.